La forza di Crimor

Pubblicato il

Spunti per un dialogo tra Fratelli, senza offendere nessuno, senza fini diversi da quelli di voler condividere esperienze e valori che non devono disperdersi nel vento come moltissimi vorrebbero, come moltissimi hanno voluto. Stiamo con i più giovani, per sostenerli, per donare il coraggio e l’ orgoglio di una lotta che è soprattutto essere uomini  nel nome dell’ uguaglianza e della fratellanza, essere combattenti straccioni, umili, semplici, in una parola carabinieri.

La forza di Crimor è la capacità di esistere e di evolvere a prescindere dai capricci dei parassiti che con superficialità usano i risultati della lotta per fini di propaganda e per sostenere folgoranti carriere. Questa è la forza di Crimor, per questo temono Crimor, per questo disperdono Crimor. Stolti, la lotta vive nei nostri cuori e nei cuori di quelli che parlano con noi, che leggono la nostra storia, la nostra tecnica. Stolti con le interpellanze parlamentari credono di seppellire Crimor nei ricordi lontani, e invece ci fanno rinascere ogni volta più forti di prima, negli occhi dei giovani tenenti, negli occhi dei giovani carabinieri, che riconoscono la purezza che è nei loro cuori, che sanno distinguere le cerimonie dalle battaglie.
E noi li aspettiamo per spiegare, per analizzare insieme i principi della lotta anticrimine, della lotta antimafia, per ripartire da esperienze profonde, complesse, irripetibili, per donare loro la forza delle radici, della conoscenza di un nemico che dobbiamo combattere sempre. Lo spontaneismo è la poesia più alta, lo spontaneismo è la forma di aggregazione più profonda, più pura, e Crimor è lo spontaneismo militare puro, che nasce dalla battaglia e costruisce la propria tecnica dalle battaglie: prassi -teoria- prassi riconoscendo sempre il primato della prassi sulla teoria, al di fuori di questo esiste il gioco, la sfilata.
Tenetevi le vostre scuole, tenetevi le vostre cerimonie  e la propaganda che inganna il Popolo, noi ci guardiamo negli occhi e ci sentiamo fratelli nella lotta, allo stesso modo e con la stessa gioia nella vittoria e nella sconfitta.

Crimor vive.

8 pensieri su “La forza di Crimor

  1. Una forza come Crimor, spada acuminata nel fianco della criminalità mafiosa, é stata, spezzata. Crimor é troppo scomoda, i suoi componenti sono eroi di altri tempi, oggi, solo stivali lucidi e nastrini sulle divise, trasformate in alberi di natale luccicanti.

  2. CRIMOR è stata,è, sarà è resterà, un fulgido esempio di sacrifici umani nel nome della vittoria della dedizione al dovere nel nome della VERITÀ. Un pugno di pellerossa, contro le ignominiose giacche azzurre. Vale di più un grazie falla gente comune, che una medaglia e un nastrino colorato sulla divisa. ESSERE PTIMA DI APPARIRE. ONORE A VOI COMANDANTE

  3. …. e quando tutto sembra finire su un’autostrada che salta in aria ed un quartiere devastato da un’auto bomba, arrivano Loro, con Lui. Lui non è il primo, ma l’Ultimo. Si perché non serve il primo per battere la criminalità, neanche quella più organizzata, sanguinaria e tenace, la storia ci racconta che basta anche l’Ultimo.
    Grazie per sempre. Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *