Razzismo contro i combattenti.

Fratelli combattenti, fratelli dalle luci blu. Nel nome del popolo e della Costituzione abbiamo sempre combattuto il razzismo, il pregiudizio, e la discriminazione,  perchè  sono  alla base dei genocidi, delle dittature, delle violenze.

Purtroppo non ci eravamo accorti  di averli vicinissimi, nelle istituzioni, nei partiti, nelle lobby trasversali che manipolano le banche e affamano il Popolo.

Leggiamo cose incredibili attribuite al senatore Michele Anzaldi, uomo di spicco del partito di  governo, uomo di grande responsabilità.  Leggiamo su il Giorno del 1 novembre 2017 a firma di Ettore Maria Colombo:
Renzi da Obama col principe Harry. Ma dall’ italia arrivano altri veleni. Consip, una struttura parallela dei servizi segreti lo avrebbe intercettato.”  “.. il PD – mette a verbale Anzaldivuol sapere se è vero che è esistita una centrale di ascolto, non si capisce quanto legale, coinvolta nei casi Cpl Concordia e Consip; se è vero che ora tale centrale è smantellata in tutta fretta; se questa centrale fosse alle dipendenze del  Capitano Ultimo e della sua squadra, dato il suo coinvolgimento in quei casi. Non è accettabile che resti il sospetto di manovre di apparati dello Stato contro l’ allora Premier Renzi“.

Se è vero quello che leggiamo, Onorevole Anzaldi, dacci qualche risposta, per favore  dacci una risposta al  pregiudizio, che ti ha spinto a presentare una interpellanza parlamentare  (che per noi è una diffamazione a mezzo Parlamento) contro il capitano ultimo e la sua squadra, paventando ascolti clandestini e servizi deviati che non hanno proprio senso se non nella manipolazione , nella strumentalizzazione partitica,  oppure dacci i nomi dei cortigiani che alimentano e manipolano  il tuo pregiudizio e le tue  calunnie, spiega ai nostri figli perchè ci offendi, perchè ci pugnali alle spalle con le tue interpellanze intimidatorie, con le tue insinuazioni calunniose. A quale squadra ti riferivi senatore illustre, a quei 20 carabinieri che avete disperso e umiliato come animali nel silenzio assordante di tutti gli abitanti del palazzo grigio? Calpestando ogni dirittto, ogni norma, ogni regolamento. La rappresaglia, la decimazione, il “coraggio” del boia fanno  sorridere il Popolo, illustre senatore  il Popolo non è solo voti da comprare, il Popolo lotta e soffre e sa distinguere i carnefici dalle vittime.   
Senatore Michele Anzaldi  ma come ti permetti di immaginare che pochi carabinieri straccioni, pochi carabinieri figli del popolo , per quattro soldi, possano creare centrali clandestine di ascolto contro il Premier qualunque sia il suo nome.
Ma cosa cazzo avremmo dovuto ascoltare di nascosto,  illustre politico,  ma cosa cazzo avremmo dovuto nascondere rispetto a quello che accade alla luce del sole, alle violenze che vengono esercitate  ogni giorno alla luce del sole contro la povera gente?  Illustre onorevole  spiegalo ai nostri figli, ai nostri fratelli, alla povera gente. Trovi il tempo per fare interpellanze contro di noi e non  vedi la miseria, la povertà che avanzano nelle periferie, nelle case delle famiglie abbandonate e ingannate, la disperazione di quelli che sono senza casa e senza lavoro.
Vergognati senza fine, te e le lobby trasversali che manipolano le banche e affamano il Popolo.  Noi siamo sempre qua a disposizione tua e  del Popolo senza poter fare interpellanze, senza avere vie di uscita alla miseria, alla disperazione, alle rappresaglie razziste di quelli che dovrebbero  tutelarci.  Non ti vogliamo offendere, perchè non ti conosciamo, ma stai sereno,  insieme ai tuoi amici potenti, il capitano Ultimo e la sua Squadranon vogliono voti, non vogliono potere, non vogliono niente.
Il Popolo vi saprà giudicare, il Popolo vi ha già giudicato.

«Queste dichiarazioni sono da attribuire al  capitano ultimoa lui  personalmente e non certo all’Arma dei carabinieri che ha sempre, e continua a dimostrare, grande fedeltà al proprio ruolo. E crediamo che dovranno anche essere valutate dal Comando generale per capirne l’ opportunità».

il pregiudizio  1 11 2017 il giorno, il resto del carlino, la nazione

 

 

 

 

7 pensieri su “Razzismo contro i combattenti.

  1. Grazie Colonnello! Io penso che il popolo ha il diritto di conoscere i fatti nella loro interezza e non sempre con una visione di parte. Il filosofo Burke sosteneva che
    “Quanto più grande il potere, tanto più pericoloso l’abuso”

  2. Il popolo Italiano rende ONORE al Colonello dell’Arma dei Carabinieri “ULTIMO” .
    Averne in questo paese Uomini onesti, leali, valorosi, servitori del nostro Stato.
    Uomo schietto, e come si sa` la verità è sempre scomoda, soprattutto se accompagnata da prove eloquenti.
    “ULTIMO” prima di tutto è un concittadino, quando un cittadino dice il vero non deve temere niente e nessuno.
    IL POPOLO SA`, IL POPOLO CREDE CIECAMENTE QUELLO CHE LUI HA SEGNALATO SUL SUO BLOG.

  3. Caro Colonnello, sono convito che lei, in quanto soldato, abbia nel suo DNA le qualità che non avrebbero mai permesso di fare quanto le imputano. É vero che il nostro paese è ormai in mano alla mafia, purtroppo perché essa é diventata una cultura. Cioé la cultura del più furbo, delle scorciatoie, insomma del non rispetto delle regole. Per quanto può valere ha la mia solidarietà.

  4. Per me se ne devono andare tutti a casa Immenso Capitano Ultimo Sergio De Caprio – ” E = m c 2 ” – per il 04.03.2018 ! Nessun partito(e movimento)più alla Camera,al Senato,alla Burocrazia ed alla Magistratura mi rappresenta da 25 anni ! E per di più Ti aggiungo pure che la stragrande maggioranza del popolo italiano(non tutto)è rappresentato meritevolmente – ” AL MEGLIO ” – da chi lo amministra perchè lo ha votato ! Ciao Capitano : Mio Capitano !

  5. La lotta deve assumere forme diverse altrimenti rischia di essere fine a se stessa.
    Non basta purtroppo denunciare la pochezza e la lontanza dal popolo della politica, perché nel frattempo loro usano la politica il potere e ciò che spetta di diritto al Popolo per fini e ricchezza per loro e per i loro amici
    Allora come Qualcuno diceva, dobbiamo pensare e fare come loro, ma lo scopo deve essere diverso. lo scopo deve essere la giustizia sociale e il bene comune.
    Oggi purtroppo sono pochi quelli disposti ad accogliere e a vivere in questo modo.
    Ciò che interessa è fama, potere e soldi e per chi non può, aperitivo e vacanza con finanziamento nei luoghi da sogno.
    È un pane amaro!
    Però dobbiamo rialzarci iniziando da noi stessi dai nostri figli.
    Facciamo in modo che i 20 carabinieri tornino a fare ciò che sanno fare meglio e ciò che hanno sempre fatto con amore per noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *