Tradire il senso dello Stato

TRADIRE IL SENSO DELLO STATO
(eversione)

Illustri politici hanno cercato di manipolare la realtà. Ora  leggiamo insieme chi ha tradito il senso dello Stato, chi ha affamato il popolo, chi si è intrufolato dove non doveva, senza commentare, senza reagire:  all’ oppressione, all’ abuso, alla disuguaglianza.

La stoccata di Visco a Renzi: “Mi chiese di Banca Etruria”

20/12/2017
il giornale.it

Sono tre gli incontri con l’ex premier di cui parla il governatore. È il passaggio più delicato dell’audizione. «Nel primo – spiega – parlammo di boyscout, nel secondo di economia. Nel terzo, a Palazzo Chigi, con Delrio e Padoan parlammo di economia italiana e mondiale, mentre lui (Renzi, ndr) chiese perché la Popolare di Vicenza si voleva comprare questi di Arezzo. Io non risposi». In quella stessa occasione, continua il numero uno di Palazzo Koch, il segretario del Pd espresse preoccupazione sugli orafi, vista la vocazione di gioiellieri di entrambi i territori. «Io la presi come una battuta e come tale risposi, non entrai nelle questioni di vigilanza. In un successivo incontro, parteciparono sempre Padoan e Delrio a colazione da noi – approfondisce Visco – ci fu la richiesta di Renzi di parlare di banche in difficoltà e io risposi che di banche in difficoltà parlo solo con il ministro dell’Economia, come prevede il testo unico bancario. Ci fu un’applicazione rigorosa del segreto di ufficio a cui noi ci atteniamo sempre. Non ebbi mai nessuna tentazione, ma sicuramente lui la domanda la fece». 

15\09\2017
Il foglio
“Il caso Consip si ritorcerà contro chi voleva colpirmi”

All’evento organizzato dal Foglio a Milano il segretario del Pd parla delle ultimi indiscrezioni sulla vicenda legate al ruolo di Scafarto e del capitano Ultimo: “Verrà colpito chi l’ha utilizzata per tradire il senso dello Stato

Insomma, il suo è un “giudizio politico: quelli che volevano utilizzare Consip per gettare fango attorno a me, vedranno nei prossimi mesi il fango ritorcersi contro. Penso che il tempo sarà galantuomo. Lo sarà anche per la vicenda Consip, perché se un carabiniere falsifica delle prove, se un agente dei servizi si intrufola in vicende in cui non deve stare o usa un presunto scandalo contro un esponente delle istituzioni, se tu parti dal presupposto che prima o poi la verità arriva, non hai nulla da temere. Questa vicenda che era utilizzata per colpire me colpirà chi l’ha utilizzata per tradire il senso dello Stato” ha assicurato Renzi”.

6 pensieri su “Tradire il senso dello Stato

  1. Vai avanti a testa e voce alta!
    Siamo con Te uniti nei valori, nella verità, nel vero senso dello Stato, contro i criminal-politicanti.
    Siamo con Te per affermare dignità, interessi e sovranità nazionale.
    Grazie per il Servizio e per l’impegno.
    Auguri di ogni bene e fortuna.

  2. Capitano credo sia l’ora di mettere in pratica i principi della democrazia e eliminare certe figure che ci stanno massacrando, da fiorentino penso che la mia regione non potesse essere peggio rappresentata, questi personaggi da noi toscani (non tutti ) evidentemente sono sempre stati considerati dei farabutti e delinquenti e nonostante tutto sono al potere è l’ora di fare tabula rasa, sempre con lei.

  3. L’unico commento che mi sento di fare è questo
    IL TEMPO È GALANTUOMO!
    Chi è onesto non deve temere deve solo aspettare.
    Chi crede in ideali solidi di giustizia e lealtà deve resistere ai canti delle sirene e deve vincere la paura di sentirsi diverso dalla massa e dai fenomeni di massa.
    La vita è fatta di poche regole semplici, basta seguirle.
    Tutto il resto è inutile rumore di fondo.
    Oggi purtroppo c’è n’è tantissimo.
    Un abbraccio

  4. A prescindere dal fatto che il Tempo,nel Bene e nel Male, è Galantuomo sempre e fà venir fuori ogni cosa ma dove finisce la giustizia umana comincia – ” LA GIUSTIZIA DI DIO ” – ……………….o in questa vita,o nella Altra,od in entrambe a seconda della Misteriosa e Volontà Divina ! Ciao Capitano,mio Capitano : Onori Immensi a Te !

  5. Ricordo bene quella dichiarazione.Mi indignai, sembrava una minaccia…anzi lo era!Questo status quo va cambiato, NESSUNO deve più accettare che i biechi interessi dei “singoli” vengano portati a compimento
    per mezzo dei loro ruoli istituzionali restando impuniti.NESSUNO deve più accettare che vengano, invece, puniti coloro che combattono per la Verità e la Giustizia ma per poter combattere questo abominio senza fine è necessario che la Verità sia accessibile a tutti.Il popolo deve essere messo in grado di comprendere la gravità di ciò che sta accadendo e di quanto accaduto in passato ai suoi danni ed ai danni di chi combatte per difenderlo.I mezzi di informazione dovrebbero essere trasparenti ed indipendenti, dal momento che si è visto quanto questo concetto sia ormai chiaramente utopico , si crea la necessità che qualcuno si faccia portavoce della Verità. Perchè il popolo possa difendersi e combattere pacificamente per i propri diritti evitando manipolazioni è necessario che sia in grado di CONOSCERE E COMPRENDERE. Io credo che questa sia la prima missione in cui, chi desidera che un cambiamento concreto si possa attuare, debba impegnarsi. Non potremmo avere miglior portavoce della Verità di Capitano Ultimo.

Rispondi a Dany Luongo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *